INFORMAZIONI GENERALI
QUESTO E’ IL BLOG DI TELEFONO VIOLA, ASSOCIAZIONE DI VOLONTARIATO SENZA FINE DI LUCRO. IL SUO OPERATO SI BASA SULLE IDEE E SULLE PRATICHE DI GIORGIO ANTONUCCI E DI THOMAS SZASZ. NASCE A ROMA IL 22 OTTOBRE DEL 1991, FONDATA DA ALESSIO COPPOLA, ALLORA PRESIDENTE DEL CEU, CENTRO DI ECOLOGIA UMANA. SI DICHIARA PER LA SOLIDARIETÀ SOCIALE E CONTRO GLI ABUSI, LE COERCIZIONI E LE VIOLENZE DELLA PSICHIATRIA COMUNQUE E DOVUNQUE SI MANIFESTINO. LA SUA SEDE LEGALE E’ PRESSO IL CESV, IN VIA LIBERIANA 17 - 00185 ROMA. LA SUA SEDE OPERATIVA (PER INCONTRI E COLLOQUI CONCORDATI) E' IN VIALE MANZONI 55 (METRO MANZONI) PER GENTILE OSPITALITA DELLA FEDERAZIONE COBAS. CHI VUOLE CONSIGLI PER DIFENDERSI O DENUNCIARE ABUSI PSICHIATRICI PUÒ ANCHE TELEFONARE DAL LUNEDI’ AL VENERDI’ AL NUMERO 06. 59 60 66 30 (SEGRETERIA IN RIPRISTINO A PARTIRE DAL GIORNO 22 OTTOBRE ‘12, GIORNO DEL NOSTRO VENTUNESIMO ANNIVERSARIO). SI PUÒ AFFIDARE UN APPUNTO ALLA SEGRETERIA CON I PROPRI DATI, PER ESSERE RICHIAMATI APPENA POSSIBILE. COSA PUO’ FARE IL TELEFONO VIOLA? ATTUALMENTE POSSIAMO OFFRIRE UN ORIENTAMENTO SULLA QUESTIONE PSICHIATRICA, CHE CI DERIVA DALL’ESPERIENZA DEI NOSTRI CONSULENTI E COLLABORATORI, E CHE SERVE SOPRATTUTTO A PREVENIRE E CONTRASTARE IL PIU’ POSSIBILE I TRATTAMENTI SANITARI OBBLIGATORI (TSO). INFATTI, IL TSO E LE SUE FORME INDIRETTE SONO LE PRATICHE PSICHIATRICHE VINCOLANTI DOVE PIU' SI VERIFICANO GLI ABUSI DELLA PSICHIATRIA. GLI ASCOLTI TELEFONICI, I COLLOQUI E I CONSIGLI OFFERTI DALL’ASSOCIAZIONE SONO GRATUITI. (LA DIFESA LEGALE DA NOI EVENTUALMENTE CONSIGLIATA E’ A SPESE DELL’UTENTE). DOPO VENT’ANNI RESTIAMO UN’ ORGANIZZAZIONE CHE SI BASA SUL LAVORO VOLONTARIO E GRATUITO DI POCHI SOCI. PER ESSERE PIU' EFFICIENTI ABBIAMO BISOGNO DI AIUTO DAI NOSTRI UTENTI E SIMPATIZZANTI. PER SOTTOSCRIZIONI E DONAZIONI (UNICA FONTE DI SOSTEGNO) USARE IL CONTO CORRENTE POSTALE N° 6087021 INTESTATO A TELEFONO VIOLA. PER BONIFICI BANCARI USARE IL CODICE IBAN IT04 W076 0103 2000 0000 6087 021 (CIN W; ABI 07601; CAB 03200; N. CONTO 000006087021). SI POSSONO VERSARE SUL CONTO CORRENTE ANCHE PICCOLE SOMME DI /5/10 EURO, PER COPRIRE LE SPESE DI SEGRETERIA TELEFONICA (IN MEDIA LA SPESA PER NOI E’ DI 2 EURO PER OGNI CHIAMANTE CHE CHIEDE UN CONTATTO). IN CASO DI CRISI DI SOSTEGNO NON POSSIAMO GARANTIRE LE TELEFONATE SUI CELLULARI. IL BILANCIO DELL’ASSOCIAZIONE E’ PUBBLICATO SUL BLOG E SUL SITO. NOTA. INVITIAMO TUTTI GLI INTERESSATI A INTERLOQUIRE CON QUESTO BLOG E CON LA PAGINA FACEBOOK (TELEFONO VIOLA) CON SPIRITO SOLIDALE E COSTRUTTIVO. SI AVVISA CHE PER EVITARE PERICOLOSE CONFUSIONI, IL TELEFONO VIOLA NON RICONOSCE E DIFFIDA ALTRI ORGANISMI CHE USINO IL SUO NOME SENZA ADESIONE AL SUO STATUTO E FUORI DA ACCORDI E DELEGHE SPECIFICI. (Testo aggiornato al 25 novembre 2012)

mercoledì 29 dicembre 2010

In apertura dell'anno celebrativo "I VENT'ANNI DEL TELEFONO VIOLA"

http://3.bp.blogspot.com/_gGd0U_E_6gk/TOFHEvgPfcI/AAAAAAAAAAQ/o0YFMecxb5Q/s1600/FELICI%257E1.JPG


In apertura dell’anno celebrativo “I VENT’ANNI DEL TELEFONO VIOLA”:

È convocato il Consiglio Direttivo del Telefono Viola per martedì 11 gennaio 2011, alle ore 17, presso la sede legale (Piazza Vittorio Em. II n. 31, 2°piano, Metro Piazza Vittorio). Ricordo che è necessaria la presenza effettiva della maggioranza dei consiglieri e che il nostro statuto non ammette le deleghe.

Odg
  1. preparazione dell’evento di apertura del ventesimo anniversario “I Vent’Anni del Telefono Viola”. Ipotesi per il tema della conferenza pubblica di apertura: “Il pensiero non psichiatrico: Ricominciamo da Giorgio Antonucci”.

  2. Prima preparazione di una manifestazione pubblica (da lanciare a partire dalla stessa conferenza suddetta e aperta alla rete di altre associazioni, centri, ecc. ) e del manifesto contro la proposta di Legge del manicomialista “Ciccioli” che vuole il prolungamento del TSO a sei mesi, la sua trasformazione in TSN (Trattamento Sanitario Necessario) e la sua liberalizzazione e privatizzazione.

  3. Approvazione dei primi referenti territoriali che chiedono l’uso del nome “Telefono Viola” e la possibilità di operare in determinate province con l’adozione del nostro statuto, secondo criteri concordabili con i singoli candidati, e secondo regole e principi consolidati, in uso nel volontariato.

  4. Aggiornamenti sul calendario del processo Mastrogiovanni - Mancoletti di Vallo della Lucania, in cui siamo tra le parti civile.

  5. Varie eventuali.
Roma, 28 dicembre 2010
Alessio Coppola, Presidente di Telefono Viola

Nota. Prevedo una conclusione dei lavori entro le ore 19,30. Nei limiti del tempo disponibile, provvederò a far pervenire per e-mail ai consiglieri alcuni materiali per facilitare una discussione operativa. I materiali proverranno ovviamente da noi stessi e dai nostri più stretti collaboratori.(Avvocato, Blogger, Centri di Relazione Umana ecc.). Anche questi sono invitati a partecipare.
P.S. Mi sembra evidente l’estrema importanza di questo Consiglio Direttivo per l’inizio dei “I VENT’ANNI DEL TELEFONO VIOLA” Che nessuno manchi! 

http://thumbs.dreamstime.com/thumblarge_228/1201105948ONUw7H.jpg

 http://www.donnamoderna.com/var/ezflow_site/storage/images/media/images/sesso/single-e-coppia/curare-ferite-amore/per-vivere-storie-d-amore-felici/6315371-3-ita-IT/Per-vivere-storie-d-amore-felici_v_av.jpg
 

venerdì 24 dicembre 2010

AUGURI RISULTATI IMPEGNI


Agli associati e simpatizzanti di LUVIS e di Telefono Viola

Vi invio i miei auguri per le feste di Natale e Capodanno. L’anno trascorso è stato molto importante sia per Luvis. che per il Telefono Viola. Con LUVIS abbiamo sperimentato soprattutto la possibilità di produrre una formazione originale per le comunità alloggio e residenziali. Il primo esperimento è stato a Formia con l’associazione- comunità l’Aquilone. Una settimana di full immersion negli stessi locali della comunità coinvolgendo gli operatori e gli utenti in un’avventura riformatrice degli stili e degli obiettivi della comunità, non più solo rifugio ma anche luogo aperto dello scambio con la città. Aspettiamo ancora le decisioni della regione Lazio per un sostegno finanziario per un’attività formativa e convegnistica che abbiamo chiamato Progetto Luvis Interpromo e che vedrà LUVIS interloquire e scambiare esperienze con le più affermate associazioni per la promozione sociale e il volontariato del Lazio.

Ma il lavoro di LUVIS più importante è stato quello che non si è visto. Esso infatti ha ispirato il modello formativo e autoformativo per l’altra associazione amica, che ho fondato insieme con il CEU nel 1991 sulla base della teoria e della pratica di Giorgio Antonucci e di Thomas Szasz. Le conferenze sociali mensili del Telefono Viola, arrivate già all’ottava edizione sono un’esperienza importante di questa nuova fase della vita di questa associazione “contro gli abusi e le violenze psichiatriche”. Il nuovo statuto modificato e il suo inserimento nelle associazioni di volontariato iscritte alla Regione Lazio e monitorate dal CESV (Centro Servizi Volontariato) rafforzano l’impianto originario del Telefono Viola e lo rilanciano come strumento nazionale di grande importanza per la difesa dei diritti dei pazienti psichiatrici contro le costrizioni di una certa molto diffusa psichiatria. A questo proposito non posso non ricordare in questo bilancio “festoso” di fine anno il riconoscimento del T. Viola da parte del Tribunale di Vallo della Lucania come “parte civile” nel processo Mastrogiovanni. Questo riconoscimento oltre che ai tanti volontari che fino ad ora hanno lavorato nel difficile ruolo di contestazione dell’abuso psichiatrico, anche e soprattutto all’Avv. Gioacchino Di Palma, che ha saputo rappresentare le nostre ragioni contro quelle dei ben tredici avvocati che difendono e difenderanno i 18 imputati (psichiatri e infermieri), per ora sospesi dalla loro pericolosa attività nel reparto dove è avvenuta la morte dell’insegnate Francesco Mastrogiovanni dopo ben 82 ore di contenzione in TSO e di abbandono. L’anno prossimo festeggeremo I VENTI ANNI DEL TELEFONO VIOLA (costituito il 22 ottobre 1991). Una prima iniziativa l’abbiamo già decisa nella recente assemblea di fine anno e sarà una pubblica manifestazione contro il progetto di legge (testo unificato, relatore Ciccioli) con cui si vuole portare a sei mesi il TSO con estensione anche agli istituti, cliniche e centri privati, che più sfuggono al controllo pubblico della cittadinanza. La seconda sarà quella decisa nell’ultimo consiglio direttivo nazionale: moltiplicare il radicamento del T. Viola in tutto il paese con la nascita di referenti territoriali, da noi autorizzati a portare il nostro nome ed in contatto con noi, ma autonomi provincia per provincia. I venti anni del Telefono Viola sarà una grande occasione per una festa gioiosa, combattiva e diffusiva della nostra associazione.

Con questo sguardo attento al passato ed al futuro Vi invio i miei auguri più sinceri di Buone Feste.

P.S. Se voleste fare un piccolo “botto” di capodanno vi consiglierei caldamente di fare una “sottoscrizione liberale” con un contributo in euro sul conto corrente intestato a “TELEFONO VIOLA ROMA” N. 6087021. Il T. VIOLA ha bisogno del vostro aiuto per organizzarsi rispetto agli obiettivi ambiziosi che vi ho accennato.

Alessio Coppola, presidente Luvis e Telefono Viola

martedì 14 dicembre 2010

EVVIVA! IL TELEFONO VIOLA PARTE CIVILE A VALLO

                          EVVIVA! IL TELEFONO VIOLA E’ PARTE CIVILE!


PRIME NOTIZIE: FINALMENTE, PIENI DI GIOIA! OGGI, ALLE ORE 12,30, ALLA TERZA UDIENZA PRELIMINARE, IL TRIBUNALE DI VALLO DELLA LUCANIA HA AMMESSO IL TELEFONO VIOLA (CONTRO GLI ABUSI E LE VIOLENZE PSICHIATRICHE) COME PARTE CIVILE NEL PROCESSO INTENTATO CONTRO IL REPARTO PSICHIATRICO DELL’OSPEDALE S. LUCA DI VALLO DELLA LUCANIA PER LA MORTE DI FRANCESCO MASTROGIOVANNI. ANCHE LE ALTRE ASSOCIAZIONI CHE SI SONO PRESENTATE SONO STATE AMMESSE, CON GRANDE SODDISFAZIONE DELLA NOSTRA ASSOCIAZIONE E DELL’INTERO MOVIMENTO DEL VOLONTARIATO CHE LOTTA PER AFFERMARE I DIRITTI DEI PAZIENTI PSICHIATRICI, IL PRIMO QUELLO DI VIVERE.

IL PRESIDENTE DEL TRIBUNALE DI VALLO, DOTT. SSA ELISABETTA GARZO, AVEVA AVOCATO A SÉ IL DELICATO PROCESSO. OGGI, CONTRO OGNI TENTATIVO COMPIUTO DALLA DIFESA DEI 18 IMPUTATI (TRA PSICHIATRI E INFERMIERI), HA EMESSO UN VERDETTO INDISCUTIBILE A FAVORE DELL’AMMISSIONE A PARTE CIVILE DEL TELEFONO VIOLA E DELLE ALTRE ASSOCIAZIONI (UNASAM, COMITATO DI INIZIATIVA ANTIPSICHIATRICA, AVVOCATI SENZA FRONTIERE, ASL DI SALERNO ). ANDREMO AVANTI QUINDI NEL MASSIMO SPIRITO DI COLLABORAZIONE GIÀ DIMOSTRATO CON LE ALTRE ASSOCIAZIONI. UN TRIBUTO PARTICOLARE DI ENCOMIO  VA AL NOSTRO AVVOCATO GIOACCHINO DI PALMA, CHE HA CONTROARGOMENTATO LA SCORSA UDIENZA IN MODO INECCEPIBILE E COL MASSIMO RISPETTO DELLE PARTI.

CI DISPIACE INVECE MOLTISSIMO PER L’ESCLUSIONE DI ALCUNI FAMILIARI, COME VINCENZO SERRA, COGNATO DI FRANCESCO MASTROGIOVANNI E ANIMATORE DEL COMITATO VERITÀ E GIUSTIZIA PER FRANCESCO MASTROGIOVANNI. UNA RAGIONE IN PIÙ PER DARE UN SOSTEGNO ANCORA MAGGIORE A TUTTI I FAMILIARI DURAMENTE COLPITI DA UNO DEI PIÙ EFFERATI CRIMINI DI CUI SIA STATA IMPUTATA LA PSICHIATRIA DEI TSO. FINALMENTE SOTTO UN PROCESSO CONDOTTO IN MODO IRREPRENSIBILE.

Roma, 14 dicembre 2010

Alessio Coppola, fondatore e presidente del Telefono Viola

giovedì 9 dicembre 2010

Processo Mastrogiovanni-Mancoletti Udienza del 06.12.2010

PROCESSO MASTROGIOVANNI–MANCOLETTI UDIENZA DEL 06.12.2010

ECCEZIONI DI NULLITA’ ED AMMISSIONE COSTITUZIONE PARTI CIVILI

Il 6 dicembre u.s. presso il Tribunale di Vallo della Lucania si è tenuta una nuova udienza del processo Mastrogiovanni e Mancoletti. Gli avvocati dei 18 imputati (sia psichiatri che infermieri) hanno argomentato sulle eccezioni di nullità da loro presentate.
Hanno parlato ben tredici avvocati, incentrando le richieste di nullità sul mancato rispetto di termini processuali, mancate convocazioni degli infermieri all’esame autoptico, contraddizione tra gli atti del procedimento.
Il Pubblico Ministero ha contro argomentato sulle singole eccezioni, chiedendone il rigetto.
Il Presidente del Tribunale, nel primo pomeriggio ha rigettato tutte le questioni di nullità sollevate dalle difese.
Gli avvocati della difesa hanno quindi formulato diverse eccezioni di inammissibilità delle costituzioni di parte civile (familiari di Francesco Mastrogiovanni - Comitato verità e Giustizia per Francesco Mastrogiovanni - ASL di Salerno - associazione Robin Hood – associazione Unasam – Associazione Telefono Viola - Comitato di Iniziativa Antipsichiatrica di Messina).
Contro tali eccezioni hanno replicato i legali delle parti civili opponendo ragioni di diritto alla regolarità ed ammissibilità delle costituzioni.
Per la nostra associazione era presente l’Avv. Gioacchino Di Palma unitamente al Presidente Alessio Coppola.
Il Presidente del Tribunale (Giudice monocratico), alle ore 16,30 terminata la discussione si è riservata sulla decisione, rinviando per il suo scioglimento alla prossima udienza del 14.12.2010 ore 12,00.
 

martedì 7 dicembre 2010

Verso l'assemblea di fine anno


VERSO L’ASSEMBLEA DI FINE ANNO

E’ convocata l’Assemblea di fine anno del Telefono Viola per giovedì 16 dicembre 2010, in prima convocazione alle ore 7, in seconda convocazione alle ore 17, presso la sala riunioni del Consorzio Sol.Co, a Roma in Piazza Vittorio Em. II, n. 31, II piano.

Odg:

- Bilancio sociale dell’attività dell’anno 2010. Le conferenze sociali, gli ascolti, l’identità dello Statuto e le registrazioni pubbliche. Processo Mastrogiovanni. Punti positivi e punti critici. Sviluppi possibili.
- Iniziative previste per l’anno 2011 (Formazione degli operatori # Conferenze Sociali pubbliche presso CESV # Festa del 20° anniversario del Telefono Viola).
- Organizzazione di gruppi di ascolto e intervento.
- Idee pratiche per la costruzione entro il 2011 dei riferimenti territoriali del Telefono Viola (singoli volontari, gruppi, associazioni).
- Varie eventuali.

Nota. La riunione dovrebbe concludersi entro le ore 19. Sono previsti referenti del TV fuori Roma. E’ prevista una pizzata in zona Piazza Vittorio, con sottoscrizione “residua” (tipo Euro 10 per la pizza, 5/10 per TV).

Un caldo, caldissimo invito a partecipare ai soci e simpatizzanti, i soci con diritto di voto, i simpatizzanti con diritto di ascolto (… e di voto se si iscrivono, come è fortemente desiderato!). Un’attesa emotiva, un abbraccio affettuoso a tutte e tutti.

Alessio Coppola, Presidente Telefono Viola
Pagine web ufficiali: